Bollette pazze vittoria di Federconsumatori a Sciacca contro Enel Energia

gas

PISANO: RIFIUTATA LA CONCILIAZIONE, FEDERCONSUMATORI VINCE IN TRIBUNALE

Importante sentenza del Tribunale di Sciacca, che ha dato ragione a Federconsumatori Sicilia e torto a Enel Energia e ha revocato un decreto ingiuntivo da oltre diecimila euro. La vicenda si è svolta nell’arco temporale 2013-2016 ed è iniziata con una richiesta di pagamento pari a 10.502,67 euro da parte di Enel Energia per i presunti consumi non pagati di gas di una utente Sciacca. Continua a leggere

Ludopatia: Federconsumatori Canicattì incontra gli over 65

ludopatia
L’entrata in vigore del regolamento comunale volto a prevenire e contrastare il fenomeno della ludopatia, nonché l’indagine sul gioco d’azzardo recentemente pubblicata da il Sole 24 ore, che per i 35.766 residenti del comune di Canicattì ha visto una puntata media di 449,18 euro ad individuo nei soli primi sei mesi del 2017, hanno spinto Federconsumatori a dare il proprio contributo per fronteggiare questa vera piaga sociale. Pertanto, dopo Sciacca e Ribera, farà tappa a Canicattì il progetto nazionale itinerante promosso da Federconsumatori, dal nome “Generazioni in salute, questione di stili di vita“, e indirizzato agli over 65. Continua a leggere

Disservizi treni Agrigento-Palermo, Federconsumatori chiede incontro con Trenitalia

Ferrovie Sicilia Alta Lentezza

Gli eclatanti disservizi che questa settimana hanno interessato la tratta ferroviaria Agrigento-Palermo rendono ancor più evidente l’improcrastinabile necessità di salvaguardare il diritto ad una mobilità efficiente, efficace e puntuale dei viaggiatori, i quali, a dirla tutta, risultano già quasi costretti a preferire il trasporto su treni a quello in auto o bus a causa delle disastrose condizioni in cui versa da anni la strada statale SS121-SS189. Continua a leggere

Sovraindebitamento: prima vittoria per Federconsumatori Agrigento

indebitamento famiglie sicilia federconsumatori

Con provvedimento della settimana appena trascorsa il Tribunale di Agrigento ha omologato un accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento che ha permesso ad una famiglia, rivoltasi all’Ufficio Legale di Federconsumatori, di ridurre significativamente l’esposizione debitoria contratta con società creditrici, passando dal dover versare loro 1.365 € mensili alla ben più modesta ed accessibile somma di 430 €. Continua a leggere