Crisi idrica ad Augusta: Federconsumatori offre assistenza ai cittadini

BAZZANO: IL COMUNE FACCIA IN FRETTA, VALUTEREMO LE ISTANZE CASO PER CASO

Il perdurare della crisi idrica nel quartiere Isola di Augusta, dove circa diecimila cittadini da fine ottobre non possono usare l’acqua di rubinetto per scopi alimentari a causa di una infiltrazione nel pozzo comunale, sta causando disagi alla popolazione e danni economici alle attività produttive dell’area. Federconsumatori Sicilia, pur capendo che un danno ad un vecchio pozzo è una eventualità che può succedere ovunque, non può tacere sul fatto che la gestione di questa emergenza da parte del Comune di Augusta non è stata per nulla impeccabile. Continua a leggere

Federconsumatori Sicilia: nuova sede a Trapani

federconsumatori trapani

SPORTELLO APERTO TUTTI I GIOVEDI’ IN VIA GARIBALDI 77

Apre anche a Trapani lo sportello di Federconsumatori, l’associazione di consumatori che tutela i diritti economici e giuridici dei cittadini. Lo sportello sarà attivo tutti i giovedì, dalle 10 alle 13, nella sede della Cgil in via Garibaldi 77. Continua a leggere

Crisi SIDRA S.pA.: il commento di Federconsumatori Catania

federconsumatori catania bollette pazze sidra

NICOSIA: FAREMO SEGNALAZIONE ALL’ARERA

Le dimissioni del consiglio di amministrazione della SIDRA, la società pubblica che gestisce la distribuzione dell’acqua potabile a Catania e in alcuni Comuni limitrofi, mettono a nudo una crisi amministrativa, latente da tempo, come confermano alcuni segnali che erano stati sottovalutati dal Comune di Catania, e non solo: i frequenti guasti alle elettropompe e, da ultimo, le bollette ‘pazze’ inviate a migliaia di utenti“.

Lo afferma il presidente provinciale della Federconsumatori, Salvo Nicosia, il quale sottolinea: “la nostra denuncia sulle bollette ‘pazze’ ha svelato il tentativo di scaricare sugli utenti l’inefficiente gestione amministrativa della SIDRA, come ha, indirettamente, ammesso, candidamente, in risposta ad una nostra lettera di protesta, il presidente della società Antonio Francesco Vitale, affermando che la lettura dei contatori delle utenze non veniva fatta da almeno due anni“. Continua a leggere