Sportello dell’Energia: 1.350 assistiti dal progetto di tutela dei consumatori

LA ROSA: MERCATO ANCORA NON TRASPARENTE, SERVE ASSISTENZA DELLE ASSOCIAZIONI

Sono oltre 1.350 gli utenti che da giugno ad oggi hanno trovato assistenza, in presenza o per telefono ed email, presso uno dei 13 sportelli del progetto “Lo Sportello dell’Energia: Diritti a Trasparenza”. Ad essi i consulenti delle sei associazioni di tutela dei diritti dei consumatori che hanno dato vita al progetto (Federconsumatori, associazione capofila, Acu, Adiconsum, Aiace, Lega consumatori, Movimento difesa del Cittadino), hanno dato risposte per le più disparate domande in merito al mercato dell’energia elettrica e del gas.

Il Progetto prevede l’attivazione, in tutte le 9 province siciliane, di 13 sportelli informativi operativi e di assistenza per la tutela dei consumatori e utenti del servizio energetico italiano e ha come obiettivo quello di rendere i consumatori più informati e consapevoli, al fine di scegliere il fornitore più adatto alle loro esigenze e di evitare le tariffe meno convenienti e i sovraccosti non dovuti.

Lo Sportello dell’Energia ha iniziato le sue attività nel mese a giugno 2020 e le continuerà fino a giugno del 2021. Gli operatori degli sportelli, oltre a fornire risposte, soluzioni e assistenza ai cittadini consumatori che si trovano di fronte ad un problema con il proprio gestore dei servizi elettrico e gas, sono in grado di informare ed educare il consumatore su come controllare i propri consumi quotidiani e promuovere un consumo consapevole, fornire informazioni per l’ottenimento del bonus sociale gas/energia o il mantenimento dello stesso, informare sugli incentivi di efficientamento energetico e l’istallazione di impianti fotovoltaici sugli edifici.

Da giugno ad oggi gli operatori hanno ricevuto richieste di assistenza principalmente su: problemi di fatturazione, relativi cioè ad autolettura, consumi, conguagli, rimborsi e trasparenza delle bollette; informazioni sul mercato, il cambio di fornitore e le pratiche commerciali scorrette (attivazione di contratti non richiesti, diritto di ripensamento); problemi di scelta del contratto con informazioni sull’applicazione delle tariffe, sulla voltura o sul recesso; problemi di allacciamenti, informazioni su bonus energetico, risparmio energetico e fotovoltaico, qualità tecnica e commerciale degli operatori.

Si tratta di dubbi e problemi diffusissimi tra gli utenti – spiega il presidente di Federconsumatori Sicilia Alfio La Rosa – che dimostrano come ancora il mercato dell’energia non sia così trasparente ed efficiente come lo si descrive. Il ruolo delle associazioni che partecipano al progetto, quindi, è ancora molto importante”.

L’elenco di tutti i 13 sportelli previsti dal progetto è visionabile sul sito Web di Federconsumatori Sicilia http://www.federconsumatorisicilia.it/sportello-energia/, pagina nella quale è possibile sapere dove si trova lo sportello più vicino e quale associazione lo gestisce direttamente. 

Sempre visitando tale pagina, infine, è possibile trovare i numeri di telefono e gli indirizzi email da contattare prima di recarsi allo sportello: in ottemperanza alle misure anti-covid, infatti, è altamente consigliato contattare lo sportello prima di andarci in persona.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail