Sportello dell’energia: sei associazioni in difesa dei consumatori


13 SPORTELLI IN TUTTA LA SICILIA, ASSISTENZA SULLE BOLLETTE

Finita la fase di formazione dei consulenti sportellisti, svoltasi da remoto come previsto dalla normativa anticovid, è adesso pienamente attivo il progetto “Lo sportello dell’energia: diritti e trasparenza“, che vede Federconsumatori Sicilia capofila e altre cinque associazioni di tutela dei consumatori partecipanti (ACU SiciliaAdiconsum SiciliaAiaceLega Consumatori Sicilia e Movimento per la difesa del cittadino).

Il progetto è realizzato nell’ambito del Programma Generale di Intervento della Regione Siciliana, con l’utilizzo di fondi del Ministero dello Sviluppo Economico, e ha come scopo quello di rendere i consumatori più informati e consapevoli sul mercato dell’energia e del gas.

Per questo, il progetto prevede un insieme di servizi fisici e telematici, per la tutela dei consumatori utenti e, soprattutto, una rete di 13 sportelli che coprono tutte le Province del territorio siciliano. Presso questi sportelli, gestiti dalle sei associazioni, il consumatore potrà ottenere informazioni, consulenza e, se necessario in caso di bollette sospette, anche assistenza.

Gli utenti saranno infatti anche assistiti nelle eventuali controversie con i rispettivi fornitori di energia elettrica e gas, anche attraverso l’uso del cosiddetto “portale dei consumi“, cioè il servizio gratuito previsto dalla legge che permette ai consumatori di accedere alle informazioni sulle proprie utenze.

L’elenco degli sportelli aperti al pubblico è già disponibile alla pagina Web http://www.federconsumatorisicilia.it/sportello-energia/ e, viste le norme anticovid attualmente ancora in vigore, si consiglia di consultare tale pagina per prenotare un appuntamento al fine di evitare assembramenti.

Con questo progetto, e con la collaborazione delle altre associazioni di tutela dei consumatori presenti sul territorio siciliano – commenta il presidente di Federconsumatori Sicilia Alfio La Rosa – saremo ulteriormente operativi nella tutela dei diritti dei cittadini. Consigliamo a chiunque abbia dubbi sui propri consumi o sulle bollette ricevute di cercare lo sportello dell’energia più vicino e di prenotare un appuntamento per avere assistenza“.

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail